L’UE deve urgentemente dimostrare solidarietà al popolo ucraino dopo l’aggressione russa

24 febbraio 2022

A nome del gruppo della Sinistra al Parlamento europeo, i co-presidenti Manon Aubry e Martin Schirdewan così commentano l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia:

“Condanniamo con forza l’invasione dell’Ucraina da parte delle truppe russe, che è un atto di guerra in chiara violazione di ogni principio del diritto internazionale.

La nostra solidarietà va al popolo ucraino, che sta soffrendo a causa dell’aggressione russa. L’invasione fatta da Putin può potenzialmente diventare una guerra globale. Quest’invasione mette in questione la stabilità e la sicurezza internazionale: ciò dev’essere evitato ad ogni costo. Chiediamo di fare al più presto un dibatto in plenaria al Parlamento europeo e sosteniamo l’organizzazione nella prossima settimana di una sessione plenaria straordinaria.

L’Unione europea deve agire come mediatore diplomatico: tutte le misure devono essere prese con prudenza, in modo da mantenere aperta la strada per una soluzione diplomatica del conflitto. La Russia deve ritornare agli unici canali legittimi: l’ONU e l’OSCE. L’UE ha pure una responsabilità umanitaria e deve impegnarsi ad accogliere senza indugio i rifugiati e a sostenere ogni iniziativa per proteggere i civili. L’asilo politico dev’essere immediatamente concesso a tutti i soldati che non vogliono partecipare alla guerra di aggressione all’Ucraina ordinata da Putin”.

Traduzione dall’inglese di Giuseppe Liguori dal sito:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.